Backstage della nuova collezione

La febbre del marmo per uno scultore, così come la febbre dei tessuti per uno stilista. Le mani che accarezzano il marmo freddo, duro ma vellutato. Le mani che danno forma a sete e pizzi, morbidi ma concreti. Con questi versi, la fotografa Manuela Masciadri spiega il concept sviluppato per lo shooting fotografico della nuova collezione Michelangelo di Vittoria Bonini. Le cave di Carrara sono le uniche al mondo a produrre marmo bianco, da qui, l’artista rinascimentale sceglieva i blocchi per le sue opere. Non è casuale la scelta di scattare anche dentro un laboratorio dove si realizzano sculture. Come lo scultore, Vittoria Bonini realizza i suoi lavori rigorosamente a mano, scegliendo accuratamente le materie prime, esaltandone volumi e linee.
Arte e moda.